UN VIAGGIO DELL' ANIMA

Yoginâm Abbahjì - come viene di solito chiamato -  ha sempre sperimentato la vita in primo luogo come un processo interiore, rispetto al quale circostanze e avvenimenti esterni sono del tutto secondari. La vera avventura, per lui, non è stata la carriera professionale ma il viaggio dell'anima.